giovedì, novembre 11, 2010

 

Lucca Comics - le interviste

Seconda parte del video girato in occasione di Lucca comics 2010 con pseudo interviste a quasi tutti gli autori presenti su Balloons. Mancano purtroppo Lele Corvi e i Persichetti arrivati il giorno dopo risparmiandosi la tortura della telecamera. Non c’è anche Frassetto per pura distrazione. Avevamo pure cominciato a ridere su come farla, è finita che ci siamo dimenticati di girarla. Ma forse rimedieremo presto.
Un occasione per vedere dal vivo i protagonisti di questo blog. Ovviamente niente di davvero serio, in alcune occasioni dietro la telecamera si faceva fatica ad andare avanti con le domande perché veniva proprio da ridere (ad esempio guardate la faccia da Bambi scannato di Totaro quando racconta la dura vita del fumettista)


video

Etichette:


Commenti:
Allora, chi devo denunciare? E' ovvio che avete assunto un mentecatto sotto l'evidente influsso di un cocktail di droga, alcool e cedrata Tassoni per spacciarsi per me, e forse ha spacciato pure altra roba. Nella realtà io sono alto tre metri e ottanta, vesto come un mammuttones e parlo sumero.

Per la piccola fan che ha detto che sono il più fighissimo del mondo, cioè, no, ti volevo dire sorella che anche tu ci stai dentro una cifra che, cioè, spacchi di brutto, tvtb, io e te tre metri sopra la panca a fare addominalz, che la capra crepa, cioè, troppo una storia killer fitness.
 
Ora so che ascoltare la propria voce registrata è un'esperienza che fa considerare la possibilità di intraprendere nuove strade professionali, tipo nel mio caso andare a doppiare dei criceti o dei topi nei cartoni animati.
 
Cavezzali dice chiaramente: "se non avessi visto le strisce di Cius non avrei iniziato a disegnare".
Che dire.
 
Ora so che ascoltare la voce di un altro registrata è un'esperienza che fa considerare la possibilità di invitarlo ad intraprendere nuove strade professionali, tipo nel caso di Max andare a fare la groupie dei Tazenda.
 
Ecco fatemi spiegare. Vi prego.
Tre notti in bianco e 4 ore di viaggio, ero appena entrata e lo Zio Max mi ha brutalmente trascinata e costretta a dire cose che non avrei voluto dire neppure sotto tortura psicologica dei Russi nella Guerra Fredda.

Di solito sono più alta e non ho i capelli da alga guam. Si può dire alga guam o devo pagare i diritti o i rovesci?
 
Povero Tot.
E io che non ho mai comprato un suo libro.
Mi sento in colpa.
-Marzio-
 
Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]





<< Home page

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

Iscriviti a Post [Atom]