giovedì, luglio 30, 2009

 

Nirvana di Roberto Totaro

www.nirvanacomix.com il sito di Nirvana di Roberto Totaro

Etichette:


Commenti:
Striscia molto divertente.
Mentre le riviste di musica stanno chiudendo. perchè nessuno ci crede più. Per vari motivi la musica è ritornata ad essere solo musica, non più fede o religione.
E neanche sogno o mistero.
Ho letto questa cosina stamattina.
Il fumetto invece come sta?
 
Potrebbe stare bene se tornasse a essere quel che è: intrattenimento (come qualcuno disse nell'ormai famoso "Proclama di Poppi"). La striscia nasce per questo, come il cinema e la musica. Solo poi, voltandosi, si può definire "arte" anche l'intrattenimento, ma solo a posteriori e non mentre la si fa.
I fratelli Marx erano puro intrattenimento, un prodotto popolare, e oggi sono considerati Arte.
Così è successo a Totò.
Ora ci snobbano ma quando saremo ritornati polvere, ci ameranno.
 
Sono contento di vedere che c'è qualcuno vivo. Il "giorno dopo" è sempre così. Si gira fra le macerie, storditi. Poi si scopre che ci sono altri sopravvissuti.
Vecchie pellacce. Più resistenti degli scarafaggi e delle formiche.
E le nuvole si aprono. E torna il sole.
 
@Sauro:
Scusa l'ignoranza, ma cos'è il proclama di Poppi? :D

PS: molto bella la striscia! :)
 
a proposito di musica..Lo sai Cavez,quanto mi è costato il CD de luxe edition dei Black Sabbath? 25 EURO!!! Se lo sapevo ci pensavo!! Ma non lo avevano a disposizione e ho dovuto ordinarlo(ma non ho chiesto il prezzo). Molto bello,comunque.
 
Il fumetto sta agonizzando ma non muore mai!!Qualche volta vorrei che morisse così la piantiamo tutti di rovinarci la salute...ma non muore.
 
Hai ragione Tot. Mi ero dimenticato di dirtelo che il cd de luxe dei Black Sabbath costa carissimo. Ma che vuoi, data la crisi ne incidono uno per volta , via via che arrivano gli ordini. Una faticaccia per loro. Solo per accordare ogni volta gli strumenti!
 
Vorrei sottoporre al pubblico di questo blog un fatto interessante che riguarda il mio modo di disegnare le nuvole (se ne è già parlato sui modelli che uso)..in particolar modo andate a vignetta due dell'ultima striscia di Deco("La soluzione") e guardate se non sembra come le disegno io.Ho fatto tendenza!!!
 
E' vero!! Ci sono stata su un po', all'inizio le avevo fatte "piatte". Poi le ho cancellate, e volevo mettere solo un alone attorno alla luna. Poi le ho rifatte. Alla fine il mio scopo non era di farle a filo ingarbugliato come le tue, intendevo farle "a riccioli e volute". Poi mentre le disegnavo sono venute e filo ingarbugliato. Ho una striscia con dentro le nuvole di Tot.
 
Fantastico!!Le mie nuvole son finite in una striscia di Deco!!!
 
ciao, se ti serve qualche materiale per disegnare vieni su http://www.needtodraw.altervista.org , se ti interessa io il 5 agosto devo fare un ordine grande. se ti serve un indirizzo per contattarmi info.needtodraw@gmail.com
 
Direi che per Deco, mi si perdoni l'indecenza, disegnare quelle nuvole lì è più facile che per Tot.
Tot si è dovuto inventare un corso di disegno con medelle dal vero.
 
E' vero,Sauro! Io ottengo "abbastanza",sempre con una fatica tremenda. Le "medelle" son la stessa cosa che intendo,io,vero?
 
Per L and L staff: "Il proclama di Poppi (Arezzo)" è nato durante la presentazione della mostra di Palmiro (tra l'altro: chiude per un paio di settimane e poi riapre fino a ottobre). Max, dopo un tagliere di affettati toscani e formaggi, durante la presentazione, ha fatto un happening che ha prima raggelato tutti e poi esaltato la platea. Il testo di quel proclama sulla rinascita della striscia un giorno apparirà da qualche parte. Son solo mesi e mesi e mesi che Max deve buttarlo giù per iscritto. Neanche fosse il dialogo tra Dio e Mosè.
 
Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]





<< Home page

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

Iscriviti a Post [Atom]